Il Podcast del Tentacolo Viola Ep19!

E’ tempo del fantasma del natale passato (e siamo solo ad inizio dicembre). In un crogiuolo di ricordi, maliconie ed emozioni che levati, Davide, Andrea e Paolo portano all’attenzione del Tentacolo Viola le memorie di quando erano bimbi (quindi dell’altro ieri) parlando di Commodore, Atari, sale giochi e rapine a mano armata.

Quanto costava l’Atari 2600? E i bulli da bar perchè smarmittavano in piazzetta e non in giro per il paese? Ma soprattutto se lo ricorda qualcuno Gorf?

Le risposte di questi e altri incredibili enigmi nel diciannovesimo episodio del podcast del Tentacolo Viola!!
Scarrricate ed ascoltate!!!

Link ai feed: Clicca qui

Link diretto all’MP3 (Episodio 19): Clicca qui

Link itunes:  Clicca qui Abbonatevi!!!

Non dimenticate di scriverci a: iltentacoloviola@gmail.com

Seguiteci su Facebook e su Twitter :)

Su iTunes il podcast sarà disponibile con il solito ritardo a meno che vi abboniate (o ri abboniate) e allora viene scaricato immediatamente l’ultimo episodio.

20 risposte a Il Podcast del Tentacolo Viola Ep19!

  1. fr4ncesco scrive:

    scarico subito!!

  2. Magallo scrive:

    Grande! Scarrrigo!

  3. Starscream scrive:

    Bell’episodio!
    Però non è vero che di simulatori spaziali non ne fanno più, la egosoft sta sviluppando X Rebirth!

  4. Magallo scrive:

    Ho ascoltato solo una mezz’oretta ieri a notte fonda sotto i fumi dell’alcol prima di addormentarmi. Che bello sentirvi raccontare i vsotri aneddoti da infanti, molti dei quali ho vissuto alla stessa maniera anche io! Si sentiva proprio nella vostra voce l’emozione e la gioia del ricordo. Fantastico!

  5. dave182 scrive:

    @Starscream: Verissimo, ma converrai che si tratta ormai di nicchie (magari anche grosse ma nicchie)

    @Magallo: E’ stato molto divertente registrare questa puntata. Ricordare quei tempi non è solo ripensare al gioco specifico, ma soprattutto ad un periodo delle nostre vite che, per ovvi motivi, è passato “e mai più tornerà”😀 lacrimuccia😛

  6. Gmegadeth scrive:

    grande ragazzi , unico neo il commento su uncharted 3 , è come dire che gears of war 3 sia solo sangue e merda sparatorie sangue merda truzzo marine sparatorie , uncharted 3 è ciò che più si avvicina ad un indiana jones è dagli anni 80 che si aspettava qualcosa cosi.

    Per le avventure grafiche e il loro ritorno ci sono i broken sword 3 e 4.

    ragazzi invitate mai i vostri ascoltatori a partecipare al pod cast ?
    se si mi prenoto

  7. Infrid scrive:

    anche io come Davide Moretto ho perso preziosi minuti della mia vita attendendo, spesso invano, il caricamento dei giochi da cassetta sul commodore 64. Poi un giorno arrivò mio cugino a spiegarmi una tecnica formidabile, bastava provare a girare una vita nel registratore per sistemare tutto!
    Anni dopo ho saputo come fare il backup alle cassettine, basta registrare l’audio e usare un programmino apposito per avere un file .tap da usare con l’emulatore. Ora se voglio farmi una partitina imposto velocità di emulazione massima così da non dover aspettare niente😀

  8. Infrid scrive:

    io avrei un gioco ambizioso bisognoso di remake; un gioco che per l’epoca era semplicemente folle, Trespasser. Il gioco ambientato nel mondo di Jurassic park è uscito pieno di bug e con molte caratteristiche ridotte o completamente rimosse.

    Nella descrizione del video c’è anche il link ad una serie di filmati che illustrano e commentano il gioco tramite walkthrough.

    Giocandolo mi sono fermato al secondo livello e per il resto ho preferito vedermi i video, per tutto il tempo ho avuto quella sensazione di gioco dallo sviluppo maledetto e travagliato ma che aveva dei propositi davvero all’avanguardia. Oggi magari prendi un pacchetto come il cryengine o il dunia e hai tutto quello che ti serve per sviluppare il remake…

  9. dave182 scrive:

    @Gmegadeth: Prima di tutto grazie dei ringraziamento😛 (e dei tuoi gusti musicali che posso intuire dal nick)
    Vorrei precisare che a me l’avventura all’Indiana Jones super scriptata va benissimo eh, Uncharted 2 l’ho trovato superstrepitoso. Secondo me qui hanno cannato qualcosa nel bilanciamento di alcuni aspetti del gioco.

    @infrid: Sì, la vitina del registratore la giravo anche io,e mi ero pure comprato una cartuccia che permetteva di vedere a schermo quanto dovevo girarla. Ma i tempi di caricamento non si sono accorciati, solo caricavo al primo colpo😛
    E grazie del link a questo misconosciuto gioco di Jurassic Park! (la cui copertina ricordo, ma non ci ho mai messo mano…)

  10. Magallo scrive:

    Ricordo anche io Trespasser. Ma lo sai che mi e’ venuto in mente proprio mentre ascoltavo il podcast e Davide chiedeva agli altri, quale gioco del passato vorrebbero rivedere ai giorni nostro? Incredibile! All’epoca provai solo la demo, da un CD di TGM credo. Anche io ne intuii i propositi molto ma molto interessanti, ma la realizzazione finale purtroppo era piuttosto farraginosa. Piu’ che altro il sistema di controllo era davvero troppo ostico. Un gioco che prometteva molto bene insomma. Bravo! Mi unisco alla cricca di quelli che hanno passato anni della propria vita ad aspettare i caricamenti delle cassette del C64 per poi scoprire all’ultimo giro del contatore che il caricamento era fallito!!! Poi scoprii la magica rotellina come voi, e da allora mai piu’ caricamente falliti. Altri tempi davvero! Lacrimo.

  11. Andrea Agnoli scrive:

    Che gioia e che emozioni sentire nominare e sentire parlare di certi mostri sacri! Anche io ho iniziato come Dave con un vic-20 e ironia della sorte il mio primo gioco in cartuccia è stato proprio Gorf! E questo è accaduto quando avevo 12 anni ed ero in terza media …. La bellezza di 29 anni fa …… E pensare che ricordo perfettamente ancora tutto …. Tutto quel turbinio di emozioni che mi garantivano quei pochi kb impiegati nei giochi, la lettura di zzap!, di K, di Tgm.
    Per non parlare poi del passaggio al C-64, all’amico 500 (espanso pure io) e poi all’Amiga 2000 potenziato con scheda Great Valley Product con un bel 68030. Il mio primo coin-op al bar è stato, invece, Centipede. Quante partite! E poi Missile Command. Grazie ragazzi per avermi fatto rivivere certi bei ricordi.

  12. dave182 scrive:

    Ahhh l’Amiga 2000, sogno impossibile! Sono contento che questa puntata un po’ “momento emozione©” come direbbe il Dottor Manhattan, sia stata apprezzata🙂
    Eh, non abbiamo parlato delle rivista, ma sennò la puntata durava 10 ore😀

  13. Starscream scrive:

    @dave182 si si, concordo🙂 però fortunatamente c’è ancora qualcuno che crea generi alternativi

  14. Andrea Agnoli scrive:

    e pensa che oltre al 68030 avevo anche hard disk ed espansione di memoria. Me l’ero fatto arrivare direttamente dagli Stati Uniti …. all’epoca mi era costato quasi 2 milioni di lire …… che slasso. E avevo anche la scheda con integrato un 286 per i programmi “seri” d’ufficio.

  15. littlexaus scrive:

    io sono nato un paio di anni dopo di voi e un pò mi dispiace di aver perso le generazioni amiga e di essere “entrato” nel tunnel del videogioco, quasi per caso, con il NES verso i 5-6 anni.. ricordo ancora la folgorazione di vedere Mario Bros a casa di mio cugino.. costrinsi i miei a comprarne uno🙂

    quanto a Batman, gioco eccellente che sto giocando in questi giorni, vorrei dire che Paul Dini che cita Cego io non lo posso sopportare, le sue storie nel comics mi han fatto quasi sempre cagare. tappandosi il naso per quello la storia in questo Arkham City è un pò più decente del primo ma la trovo onestamente un pò troppo fan service, ci sono cose che si potevano evitare, alcune non le sapevo neanche io che ho quintali di volumi di Batman in casa e sono un grande fan… troppi personaggi e poco caratterizzati imho, per esempio, il primo villain che trovi, Due Facce, è veramente sciupato appare solo all’inizio e non è altro che una macchietta. Capisco che dovevano riempire tutto quel ben di dio con qualcosa, però boh sono dell’idea che come nel primo abbiano esagerato con i “villain”, potevano nella mia testa malata, usarne qualcuno di meno e valorizzarli/caratterizzarli maggiormente. io credo avrei apprezzato, così com’è.. meh. detto questo, svolazzare su arkham è da masturbazione.

  16. Polymar77 scrive:

    Episodio meraviglioso. Un gran tuffo nel passato e un percorso praticamente identico al vostro (atari 2600, Vic20, C64, Amiga, Baretto, sala giochi).

    Mi sono quasi commosso😉

    Buon Natale e grazie!

    PS. Mi sapete mica dire che versione di Kalinka avete usato per la coda dell’episodio?

    • dave182 scrive:

      Eheh grazie dei complimenti, è sempre un piacere tornare indietro a quei (fantastici) tempi.

      Il brano a cui tu fai riferimento è uno dei temi della colonna sonora di Tetris eseguito dalla London Philarmonic Orchestra per l’album The Greatest Video Game Soundtrack. Per l’episodio gli ho tagliato il breve intro perchè non mi piaceva🙂 )
      Puoi trovare il pezzo completo qui http://youtu.be/-GmFcgjRt24
      Consiglio di dare un’occhiata al canale di quello che ha postato il brano su youtube perchè ci si può trovare una marea di brani.

      Ciau ciau

  17. Grandissimo Cego che ricorda Dreamfall, avventura che ho amato moltissimo. A onor del vero non era un punta e clicca ma un avventura in full 3D (non mancavano pure fasi stealt!) con un accattivante trama, una discreta grafica e un ottimo comparto audio… pure un ottimo doppiaggio in Italiano!!!

    • Magallo scrive:

      Io giocai a suo tempo The Longest Journey, da non confondersi con Dreamfall: The Longest Journey. Il primo e’ il seguito del secondo anche se, mentre il primo era un avventura grafica dura e pura, il secondo virava piu’ sull’action. Purtroppo Dreamfall me lo sono perso completamente ma The Longest Journey lo apprezzai molto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: